- eRecycling

Piccolo ma potente:
Perché conviene smaltire correttamente anche i piccoli elettrodomestici.

È risaputo in Svizzera che gli apparecchi elettrici ed elettronici rotti non hanno posto nei rifiuti domestici. Questo è dimostrato da uno studio commissionato dalla SENS eRecycling 2021.

Oltre il 90% degli intervistati sapeva che i rifiuti elettrici devono essere smaltiti separatamente. L'idea di infilare un aspirapolvere difettoso in un sacco dei rifiuti da 110 litri non viene quasi più in mente a nessuno nel nostro paese. E i giorni in cui i frigoriferi rotti venivano scaricati selvaggiamente ai margini della foresta sono fortunatamente lontani.

Ma che dire dei piccoli e piccolissimi elettrodomestici?


Per esempio, la tua mini torcia che ti illumina la strada durante le escursioni notturne, il piccolo robot giocattolo di tuo figlio, il rasoio o la pratica sveglia da viaggio super piccola di cui non vuoi più fare a meno durante i tuoi viaggi in vacanza? 

Detto tra noi, probabilmente tutti abbiamo giocato un paio di volte con l'idea di buttare questi dispositivi con la spazzatura domestica. Dopo tutto, è una domanda legittima: Ci sono abbastanza materiali riciclabili nei piccoli dispositivi elettrici ed elettronici per rendere utile lo smaltimento separato e il riciclaggio professionale?

Se anche voi vi siete fatti questa domanda di tanto in tanto, dovete assolutamente continuare a leggere ora. Sarete sorpresi dall'impatto positivo che l'eRecycling dei piccoli elettrodomestici ha sul nostro ambiente.

Cosa sono i piccoli elettrodomestici?


Prima, però, dobbiamo chiarire quali elettrodomestici sono effettivamente considerati piccoli elettrodomestici. La definizione varia da paese a paese. In Svizzera, tutti gli apparecchi che non pesano più di 2,5 kg sono considerati piccoli apparecchi. In Germania, invece, non è il peso ad essere decisivo, ma la dimensione esterna più grande. Questo non deve superare i 50 cm.

È importante sapere ora che le preziose materie prime che possono essere restituite al ciclo attraverso un corretto riciclaggio si trovano in ogni apparecchio elettrico o elettronico senza eccezione - non importa quanto grande o piccolo sia l'apparecchio. Questi materiali riciclabili sono, per esempio, ferro, alluminio, rame, platino, oro, argento, ma anche un certo numero di plastiche tecniche. 

Ora, è perfettamente chiaro che la quantità assoluta di materiali riciclabili in una lavastoviglie è maggiore che in un asciugacapelli, per esempio. È anche vero che il tasso di riciclaggio - cioè la proporzione di materiali riutilizzabili in un apparecchio - è più piccolo per gli apparecchi piccoli che per quelli grandi. I frigoriferi hanno un tasso di riciclaggio dell'85%, i grandi elettrodomestici del 78% e i piccoli elettrodomestici del 67%.

Eppure la quantità totale di materiali riciclabili non è inferiore per i piccoli elettrodomestici rispetto ai frigoriferi. Questo è dovuto alla massa di piccoli elettrodomestici raccolti. Le seguenti cifre lo dimostrano in modo impressionante: nel 2021 sono state raccolte un totale di 31.450 tonnellate di piccoli elettrodomestici. Per gli apparecchi di refrigerazione, la cifra è di 23.350 tonnellate, e per i grandi apparecchi 38.850 tonnellate.

Come potete vedere, ogni apparecchio smaltito correttamente - non importa quanto piccolo - contribuisce al successo dell'eRecycling in Svizzera. È come correre una maratona: ogni singolo passo è importante per raggiungere con successo il traguardo.